fShare
0
Il Ministro della pubblica istruzione ha sottoscritto con la Federazione Italiana Rugby un protocollo d’intesa per favorire la conoscenza e la pratica del rugby in tutte le scuole.
L’Associazione Polisportiva Partenope Rugby, ente morale riconosciuto dal Presidente della Repubblica dal 1952 e l’“ITE Caruso” di Napoli, con il patrocinio degli assessorati all’istruzione e allo sport del comune di Napoli e della federazione stessa, hanno convenuto alla realizzazione del progetto “Scuola Rugby” per a.s.2015/16, che si è concluso con la partecipazione alla fase provinciale dei Giochi Sportivi Studenteschi e al torneo studentesco denominato“Trofeo Partenope” edizione 2016. L’iniziativa è stata presentata in un articolo del giornale “La Repubblica”del 26/05/2016 . Il progetto è stato inserito nel P.T.O.F. dell’Istituto ed è stato  coordinato dalla Prof.ssa Marina Goscè.

Il rugby è disponibilità sociale, è comunicazione, è conoscenza, è avere uno scopo comune, è divertirsi insieme, è autogoverno ed autocontrollo, è reciprocità, è interdipendenza, è esperienza comune, è soddisfazione dei bisogni individuali, è conoscenza del proprio corpo, è espressione del sé corporeo; contiene, in sintesi, una vasta gamma di obiettivi che sono propri dell’Istituzione Scuola e contribuisce in maniera rilevante al processo di formazione dell’alunno.
 
Il rugby è uno sport che sviluppa emozioni, che richiede  cooperazione, è di contatto e di combattimento: da ciò deriva lo sviluppo delle capacità di autocontrollo dei praticanti. Sono infatti tante le situazioni nelle quali l’aggressività e la determinazione, che rappresentano qualità ricercate nel giocatore di alto livello,  devono essere controllate e non possono, mai e per nessun motivo, sfociare nella violenza fine a se stessa. Gli alunni, mediante l’apprendimento del gioco del rugby e dei suoi valori educativi, hanno seguito un percorso formativo finalizzato alla pratica di un’attività ludica non agonistica. L’incontro tra la Scuola e il rugby va ricercato e favorito con la consapevolezza che queste due entità possono essere estremamente utili l’una all’altra. La federazione Italiana Rugby, in collaborazione con la Società del territorio, ha offerto alla scuola il supporto di un Tecnico/Educatore per la realizzazione della progettazione dei Campionati Studenteschi.

 La collaborazione del tecnico con la scuola è stata finalizzata innanzitutto al raggiungimento degli obiettivi della Scuola stessa, in prima istanza a dare un contributo alla formazione del Cittadino; il tecnico ha svolto funzione di educatore, ponendo particolare attenzione alla gestione del gruppo di alunni e alle dinamiche che si sono sviluppate al suo interno, andando incontro al vissuto di ognuno di loro. Un intervento condotto secondo questi principi  produce una significativa ricaduta sul movimento che, insieme alla conoscenza del rugby e alla competenza didattica e al confronto con l’insegnante di ed. fisica,  crea buoni risultati in termini di qualità e quantità.

Il corso è stato aperto a tutti gli alunni dell’Istituto con partecipazione sia maschile che femminile, gli stessi sono stati suddivisi per età in 2 categorie: under 16 e under 18. La formula torneo ha previsto incontri di allenamento con gli istituti superiori: L.C.Garibaldi, L.S.Cuoco e L.Da Vinci aderenti al progetto, e gare finali che hanno coinvolto squadre anche di altro territorio. L’attività, iniziata a fine novembre e  conclusa nel mese di maggio, si è svolta 1 volta alla settimana per 2  ore, presso lo stadio Albricci di Napoli, all’Arenaccia. Il corso ha permesso l’inserimento degli alunni  in realtà sportive del territorio, ha promosso l’integrazione  nel gruppo anche per coloro  che precedentemente non praticavano alcuna attività sportiva, ed ha visto il confronto fra squadre provenienti da scuole diverse.

E’ infine da evidenziare un momento importante del percorso,  tanto atteso dagli alunni: in data  20 aprile la  partecipazione alla conferenza stampa di presentazione del “Trofeo Partenopeo 2016 “ e ai festeggiamenti per i 50 anni di vita del Rugby, presso la sala presidenza della Partenope ai cavalli di bronzo in Piazza Castello La manifestazione ha visto la partecipazione dei ragazzi speciali dell’associazione “SI PUO’ DARE DI PIU’ ONLUS” affetti da varie forme di disabilità che hanno fatto parte della famiglia Partenope Rugby Junior vivendo le emozioni che si producono e si trasmettono attorno al campo Albricci.
La festa è stata ripresa e trasmessa da RAI 3.




V TROFEO PARTENOPEO
TORNEO STUDENTESCO DI RUGBY UNDER 16 - UNDER 18


ALUNNI IN CAMPO STADIO ALBRICCI


PARTITA PER I GIOCHI SPORTIVI STUDENTESCHI 2016
CAMPO EX NATO BAGNOLI