Dal 6 al 21 ottobre l’Europa celebra la sesta edizione di Europe Code Week la settimana europea del coding , promossa per favorire l'organizzazione di eventi ludici e formativi che avvicinino giovani e giovanissimi al pensiero computazionale e al problem solving.

Molti degli oggetti che ci circondano contengono microprocessori che aspettano solo di essere programmati. La programmazione è il linguaggio delle cose . Saper programmare offre l'opportunità di dar vita alle idee sfruttando l'enorme potenziale degli oggetti "smart"che abbiamo attorno. Ma la programmazione ha anche un valore formativo intrinseco, poiché stimola la creatività e l a capacità di concepire ed esprimere procedimenti costruttivi . I principi base della programmazione devono costituire una base culturale comune e possono essere appresi a qualsiasi età in modo divertente e intuitivo.

La scorsa edizione di Europe Code Week ha coinvolto quasi un milione di persone . L’Italia si è distinta per numero di eventi e di partecipanti , grazie all’appassionata partecipazione di migliaia di ins egnanti , che ha nno saputo coinvolgere i propri alunni e trasmettere entusiasmo ai colleghi.. In molti casi le azioni intraprese a scuola durante CodeWeek hanno avuto un impatto esteso e duraturo, coinvolgendo i genitori e l’intero quartiere e lasciando un segno nella pratica didattica.

L'ITE "E. Caruso" di Napoli organizza durante le prossime 2 settimane, dall' 8 al 20 ottobre eventi ludici e formativi per avvicinare i giovani al pensiero computazionale, attraverso attività di coding online e unplugged.
Saranno coinvolte tutte le classi dell'Istituto che parteciperanno ad 1 ora di attività in laboratorio condotta dal Docente di matematica o informatica con il tutoraggio del Team Digitale.